MD Service - Consulenza salute e sicurezza sul lavoro

HACCP

Direttiva 93/43/CEE del D.Lgs. 155/97  e Regolamenti (CE) 852 / 853

ANALISI DEI RISCHI E CONTROLLO DEI PUNTI CRITICI  (HACCP)

Il sistema adottato ribalta i termini del controllo igienico dei prodotti alimentari; non vi sarà più solamente il controllo ufficiale effettuato dai Servizi di Igiene dell’Alimentazione o dai NAS dei CC sui prodotti finiti, ma i controlli dovranno essere effettuati dagli stessi produttori di prodotti alimentari nel momento stesso della produzione, deposito o trasformazione, tramite l’introduzione di apposite procedure e strumenti di monitoraggio e rilevamento.
HACCP - Controllo igienico dei prodotti alimentariI responsabili ai vari livelli dell’industria alimentare, dovranno dimostrare, esibendo apposita ed idonea documentazione, di aver regolarmente espletato le procedure di autocontrollo così come viene stabilito nei manuali di corretta prassi igienica per ogni settore di attività alimentare.
In particolare, il sistema HACCP, ( Hazard Analysis Critical Control Point) ovvero “Analisi del rischio e controllo dei punti critici”, come viene stabilito dalla Commissione del Codex Alimentarius  FAO / WHO  nel 1993, rileva quanto di seguito riportato :
•    Identifica i pericoli specifici e le modalità preventive per tenerli sotto controllo, al fine di garantire la sicurezza igienico – sanitaria dei prodotti alimentari in maniera più efficace rispetto alle analisi sul prodotto finito;
•    Può essere applicato lungo tutta la filiera alimentare, dalla produzione primaria al consumatore finale, agevolando il compito dell’Autorità di controllo e favorendo il commercio internazionale;
•    E’ compatibile con l’attuazione dei sistemi di gestione della Qualità, come quello delle norme della serie ISO 9000 e costituisce nell’ambito di questi il criterio di scelta per la gestione della sicurezza igienico-sanitaria.

Lo Studio ha a disposizione Professionisti specializzati in materia che provvedono all’attuazione di quanto previsto dalla normativa in vigore e, in modo specifico, provvedendo alla redazione del Manuale HACCP, redazione e compilazione del registro dei controlli, esecuzione di analisi chimiche – batteriologiche previste per l’Igiene Alimentare, addestramento ed informazione dei dipendenti sulle norme comportamentali in modo da garantire la corretta applicazione della Legge.